SHOPPING

Lo shopping dei saldi

Trendcrossing

13 gennaio 2019

Cosa c’è di più attraente per una donna di un saldo al 50% + 50%? 12 gennaio 2019: le Trendcrossers varcano il confine italo svizzero per andare a caccia di affari al Foxtown Factory Stores di Mendrisio.

Il sogno? Accaparrarsi il capo dei desideri ad un prezzo super-scontato. Herri ed Elisa cercano maglioncini di cachemire, Francesca un piumino un po’ speciale, Manila un bel capospalla che duri una vita, io “qualcosa” di tartan.

La giornata ha inizio con una bel brunch nel mio studio…ci aspetta una maratona di shopping e bruceremo molte calorie…

Colazione

Da RedSwiss la sala riunioni si trasforma velocemente in una simpatica tavolata

Lo voglio ma non c’è la taglia 

È un classico in tutti gli outlets: trovi il capo dei tuoi sogni, lo vedi lì, ti guarda e ti chiama, lo tocchi, chiedi al commesso e aimè la triste scoperta è che non c’è nella tua taglia. Quasi incredula lo provi lo stesso, confidando che vesta poco (o troppo…) ma niente da fare, c’è proprio qualcosa che non va. Manila ha trovato un trench di pizzo da Burberry a 500 fr (440 euro), peccato che fosse una taglia 48, mentre il piumino con cappa double che Francesca ha provato da MooRER, tirava un po’ troppo sul petto.  In altri casi il capo che ti piace, una volta indossato ti delude per vari motivi: non ti dona, ti rendi conto che non sapresti quando indossarlo, ci stai male (vedi alla voce calzature).

Al Foxtown i prezzi sono generalmente sempre scontati del 50% sul prezzo retail, in più durante i saldi su alcuni articoli (non su tutti e non su quelli ripetitivi) viene applicato un ulteriore sconto che può andare dal 20% fino al 70%. Da Blumarine Herri ha trovato uno splendido cappotto che da 3000 fr in retail avrebbe pagato 600 fr…peccato che fosse rimasta solo una taglia 46.

Quello che non abbiamo comprato

Manila e il trench Burberry, Francesca e il piumino MooRER, Manila e il completo rosso di Pinko, Herri e gli stivaletti di Ermanno Scervino, Elisa e il maglioncino di Pinko, Herri e gli stivaletti di Roberto Botticelli

Questo me lo faccio … 

E non stiamo parlando di uomini, ma di “polli”… Erano le 17 quando abbiamo avvertito per la prima volta il calo di zuccheri, e mentre al Foxtown le sciure affollavano i bar per il tè, noi ci siamo fatte un mezzo pollo con patate fritte (tranne Francesca che non ha sgarrato nemmeno per un giorno dal suo regime alimentare salutista e che per questo è stata tagliata dall’inquadratura).

Ecco finalmente l’affare! 

Dopo tanto girare a vuoto, ecco finalmente l’oggetto dei desideri al prezzo che volevo! Francesca ha cantato vittoria da Pollini, dove ha preso uno splendido stivaletto in vernice rossa con inserti colorati. Da Michael Kors, non abbiamo fatto in tempo ad entrare, che si era già accaparrata due borse scontate del 50%+20%. Herri invece dopo aver cercato tutto il giorno un paio di ankle boots sportivi color testa di moro, ha preso uno stivaletto di Pollini nero in pelle e rete decisamente glam-rock, e maglioncini “perlosi” da Pinko.

Quello che abbiamo comprato

Francesca e le sue borse Kors, Herri con gli stivaletti Pollini e il maglioncino Pinko

Vorrei…ma ci penso

Lo diciamo tutte, prima a noi stesse e poi alla commessa di turno che ci guarda con gli occhioni da cerbiatta, sperando di accompagnarci in cassa. Guardiamo, proviamo, sogniamo… poi ci soffermiamo sul cartellino del prezzo e sospiriamo. “Ci penso un po'” (e intanto ci scende una lacrima inside) mettiamo l’articolo nella nostra wishlist mentale e rimane lì archiviato in attesa di compleanni, anniversari, eventi speciali…vincite alla lotteria (non si sa mai). 

Quello che abbiamo sognato

Elisa con un abito da sera di Blumarine, indecisa tra una borsa Prada e una Miu Miu, in prova nel reparto occhiali da Gucci, Herri davanti alla sua futura borsa Gucci, Herri e Manila incantate da Dolce e Gabbana.

Ed io? Sedotta da un serpente…

Premetto che cercavo qualcosa di sfizioso in tessuto tartan, che purtroppo non ho trovato, ma ho finito per sognare questa Gucci Dionysus. Non c’è male per una che non ama in particolar modo le it bag, tanto meno i bauletti rigidi a mano. Ma la moda per me è un continuo “mai dire mai”… e poi quando il serpente ci mette la lingua, io mi sento sempre un po’ tonta come la povera Eva.

Ah…giusto per rispondere alla domanda che ci facciamo tutte: agli outlets si fanno dei veri affari? La risposta è: “dipende da quello che si cerca”… e per non rimanere deluse è meglio non cercare niente. Anzi vi dirò di più: a mio avviso funziona un po’ come con il grande amore. Quando lo cerchi non lo trovi mai, quando invece non te ne frega più niente, ecco che arriva inaspettato e ti rende la donna più felice del mondo!

Voglia di trendy-news? Iscriviti!

EnglishFrenchGermanItalian

Pin It on Pinterest

Share This

Share this post with your friends!