TRENDS

Inquadrate

Trendcrossing

24 novembre 2018

C’è chi vede la vita in rosa, chi a fiori, a righe, a macchie di leopardo…e c’è chi invece, in qualsiasi modo la guardi,  la vede sempre racchiusa tra due assi ortogonali, possibilmente ripetuti e in colori diversi. 

Mi associo anch’io ben volentieri alla schiera delle maniache del tartan, o check o scozzese che dir si voglia, anche se sono più una credente che una praticante, perché non ho molti pezzi check nel mio guardaroba. Il motivo?

“Vedo così tanto bel tartan in giro quest’anno che non so decidermi su che cosa investire: un bel cappotto, un accessorio, o un capo fuori-dal-coro?”

Cappotti

La tendenza lo vuole oversize, in versione vestaglia o mantella

Cavalcare l’onda del trend: cappotti 

Il cappotto mi intriga molto per vari motivi: è allegro, facile da portare anche con un paio di jeans, e conferisce ad ogni outfit quel non so che di clochard-chic che mi stuzzica l’appetito. È l’effetto plaid che mi frena, soprattutto i modelli over e lanuginosi che vanno tanto quest’anno, fanno tanto copertina da divano.

Andare sul sicuro: borse e scarpe

Credo che siano il migliore investimento in questa fantasia: allegre, ironiche, non impegnano e permettono di rendere particolare qualsiasi outfit, anche quelli più banali. Si sposano alla perfezione con il denim, con il total black, con il panna, ma anche in mix&match con l’animalier e con i fiori. Io ho un paio di Converse alte in tessuto di lana come quelle della foto sopra e le ho indossate recentemente su una pelliccetta animalier…l’effetto è decisamente frizzante!

Gonne e abiti lunghi

Per una sera opulenta, ma non solo, la gonna lunga è adatta anche ad outfit più quotidiani

Azzardare in qualcosa di speciale

Una camicia, un completo, un trench, una gonna lunga e svolazzante o addirittura un abito da sera, l’amore per il tartan non ha limiti e può farci commettere dei colpi di testa. Se una camicia da taglialegna da portare in chiave folk-chic si ricicla sempre come tovaglia da picnic, l’abito con lo strascico in taffetà di seta rischia di rimanere chiuso per anni dell’armadio in attesa di un invito da parte del Duca di Windsor…Al di là degli eccessi credo che quest’anno sarei capace di azzardare in una gonna lunga, magari dal taglio asimmetrico, o in un bell’abito dal taglio chemisier.

Tartan riciclaggio 

Il tartan ha avuto tanti alti e bassi…Anni fa, in uno di quei momenti in cui non se lo filava nessuno, ho comprato il giaccone di Tuwe che vedete in foto. Giaceva abbandonato e invenduto nonchè ovviamente scontato in un angolo di una boutique. Mi piacque subito per il colore non banale e per la forma sportiva (è un peacoat doppio petto con cintura). L’ho indossato tantissimo con il jeans e con il grigio, poi è stato a riposo per un paio d’anni, tanto che a inizio stagione lo avevo messo in vendita. Adesso ho provato ad abbinarlo al bordeaux e devo dire che ha preso di nuova vita. Della serie “alla ricerca del tartan perduto”…

E voi vi siete tartanizzate? Riciclo o nuovi acquisti?  

 

Voglia di trendy-news? Iscriviti!

EnglishFrenchGermanItalian

Pin It on Pinterest

Share This

Share this post with your friends!