Seleziona una pagina

“Come vestirsi per una cerimonia senza rischiare l’effetto manichino? Basta dare meno importanza alle regole e scegliere qualcosa che ci sta bene e rispecchia la nostra personalità!”

powered by Typeform
A. Classica 

Amate il bon ton, i colori neutri, e pensate che l’invitato ad una cerimonia debba brillare con discrezione, senza rubare la scena ai protagonisti.  Le vostre scelte sono equilibrate e sensate perché siete certe che l’abito giusto sia quello che valorizza senza farsi notare. 

L’outfit ideale: l’abito scivolato, morbido, in tessuto impalpabile e con dettagli in voile o pizzo, con accessori discreti ma scintillanti.

Un consiglio da amica: vabbè che siete donne di classe, ma non c’è bisogno di fare le pulci a tutte quelle che non hanno la vostra naturale eleganza… 

B. Teatrale

Vi piace stupire e far parlare di voi…nel bene e nel male. Per voi la cerimonia è una piccola piece teatrale in cui interpretare un ruolo di primo piano. Le vostre scelte sono glamour ma con un tocco sorprendente, ma sempre nel rispetto dell’etichetta.

L’outfit ideale: la scelta più trendy è la jumpsuit elegante, ma anche i pantaloni sartoriali da indossare con un top ricamato, sono una perfetta alternativa.

Un consiglio da amica: state attente a non inciampare in stole, sciarpe o frange, sotto il pantalone vi potete permettere anche il tacco basso  …

 

C. Romantica

Le cerimonie vi fanno sognare, ogni volta  siete emozionate come se fosse la vostra. Ecco perché la vostra gioia si deve esprimere anche nell’abito. Le fantasie floreali sono le vostre preferite, perché esprimono al meglio il vostro stato d’animo.

L’outfit ideale: l’abito anni 50, con corpetto aderente e gonna svasata, a ruota o a palloncino.

Un consiglio da amica: ricordatevi che dietro ogni lacrima versata c’è un litro di mascara che si liquefa… optate per il waterproof.

D. Eccentrica

Una cerimonia è solo un’altra occasione per divertirsi e fare festa, senza farsi troppi problemi…Regole? Quali regole? Meglio giocare sui contrasti e sul mix and match, tulle e pelle, pizzo e borchie, denim e seta. L’importare è vestire la propria personalità con qualcosa di trendy. 

L’outfit ideale: il chiodo sulla gonna di tulle, l’abito di pizzo tempestato di borchie, il paltò fiorito sul denim sfrangiato.

Un consiglio da amica: ok lo stile clochard chic, ma non ve ne abusate… qualcuno fuori dalla chiesa potrebbe mettervi in mano una monetina.

E. Easy

Non vi piacciono le costrizioni, gli abbinamenti a tutti i costi, siete piuttosto fan dell’armonia generale, quella che si percepisce dalla semplicità, che fa risaltare la persona più dell’abito.

L’outfit ideale: L’abito ad A, dalla linea a trapezio, scende senza segnare e dà grande libertà di movimento 

Un consiglio da amica: … se volete piegarvi senza mostrare le pudenda al mondo, scegliete un abito che non sia troppo corto… 

 

F. Minimal

Vi piacciono gli abiti evocativi e scultorei, ma senza inutili orpelli. Il vostro DNA minimal vi fa amare i contrasti  e le fantasie astratte, così come gli accessori di design.

L’outfit ideale: top e pantaloni a sigaretta, kimono e scolli all’americana. Uno stile etereo, concettuale, affascinante.

Un consiglio da amica: la scarpa bassa è concessa, ma lasciate a casa pseudo pantofole o ballerine, anche lo stile intellettuale ha bisogno di un po’ di tacco per essere slanciato…

 

“E voi in quale stile vi riconoscete?”

diventa una trendcrosser

EnglishFrenchGermanItalian

Pin It on Pinterest

Share This

Share this post with your friends!